Borse di Studio ERSU

Cos’è l’ERSU?

L’ERSU è l’Ente Regionale Siciliano per il Diritto allo Studio Universitario. Vi sono enti uguali per tutte le regioni d’Italia. Questo si occupa degli studenti iscritti agli Atenei siciliani, organizzando la gestione delle mense universitarie, delle residenze e della erogazione delle borse di studio.

Come vincere una borsa di studio?

All’Università di Catania, per poter concorrere all’erogazione di una borsa di studio (ovvero ricevere dei soldi da parte dell’ERSU per poter studiare) è necessario che i valori dell’ISEE e dell’ISPE non siano superiori ad una certa cifra che viene indicata ogni anno dal bando pubblicato in estate dall’ERSU. L’ISEE e l’ISPE sono due valori economici che si riferiscono al reddito ed al patrimonio della famiglia dello studente (o del solo studente se non fa parte di un nucleo familiare), ed è possibile calcolarli con l’aiuto dei CAF, dei sindacati o del commercialista. Per l’anno accademico 2018/2019 l’ISEE non doveva essere superiore a circa € 23mila e l’ISPE a circa € 50mila.

Se i due valori sono inferiori a queste soglie, lo studente può concorrere all’assegnazione della borsa di studio. Se ci si sta iscrivendo al primo anno di università, la graduatoria verrà fatta tenendo conto solo dei valori reddituali e patrimoniali (riceverà la borsa di studio chi avrà i valori più bassi), dal secondo anno in poi ne avrà diritto chi avrà conseguito più crediti (e quindi chi avrà passato più esami) e, a parità di crediti, chi avrà la media dei voti più alta. In ogni caso, ricordo che è comunque necessario avere valori di ISEE e ISPE minori a quelle soglie indicate nel bando.

Quando partecipare al bando?

Il bando viene pubblicato solitamente a metà estate e si trova nel sito dell’ERSU. La scadenza per inviare tutta la documentazione è prevista di solito per metà settembre. Il consiglio è di preparare ISEE e ISPE al massimo in agosto.

Quanti soldi danno con le borse di studio?

Dipende dalla fascia reddituale e patrimoniale alla quale appartiene lo studente e ad altri fattori (se è pendolare, se è fuori sede e molto lontano dalla propria città). L’importo minimo è vicino ai 1500 euro.

La borsa di studio viene erogata in due rate, solitamente una prima del nuovo anno ed una a marzo. Tutti i vincitori della borsa di studio hanno comunque diritto a pranzo e cena gratuiti nelle mense universitarie e sono esonerati dal pagamento delle tasse universitarie.

Come avere un posto nelle residenze universitarie (le cosiddette “case degli studenti”)?

Il bando è lo stesso delle borse  di studio, con stessi requisiti e criteri di selezione, ma si deve indicare di voler concorrere anche al posto letto nelle residenze. Se si vince, si avrà un posto letto in una stanza doppia con un bagno in camera. Le residenze sono molte e sparse per tutta Catania.

E le mense universitarie?

A Catania ci sono tre mense universitarie. Per poter mangiare lì è necessario fare una tessera agli uffici dell’ERSU. Si paga a seconda del livello di ISEE e ISPE (i pasti possono essere gratis oppure essere pagati un prezzo che va da €1,50 a €6,50). Un pasto comprende il primo, secondo, contorno, frutta/dolce, oppure, in alternativa, una pizza.

Annunci