Economia

ParlaMente Vi informa che le seguenti informazioni sono date da un laureato in Economia alla dipartimento di Economia e Impresa dell’Università di Catania.

Se alla fine della lettura avrai altri dubbi o curiosità, puoi scriverci all’indirizzo parlamenteprogetto@gmail.com

La nostra associazione curerà di inoltrare la tua richiesta a chi di interesse, che si preoccuperà di offrire ulteriori chiarimenti.

 

Qual è la durata del corso in Economia?

3 anni, al quale aggiungere, eventualmente, i due anni di Laurea Magistrale (o Specialistica)

Quali sono le sedi in cui questo indirizzo è attualmente (anno 2018-2019) presente in Italia? 

Tutte le università italiane hanno corsi in Economia. Generalmente vi sono due indirizzi: economia ed economia aziendale (a volte con nomi leggermente diversi, ma uguale sostanza), al quale raramente si aggiungono nuovi indirizzi (ad esempio l’Università di Bologna propone anche Economia del Turismo)

Qual è la modalità di accesso a questa facoltà universitaria?

Nella stragrande maggioranza delle università pubbliche italiane è previsto il TOLC, cioè il test d’ingresso. Per alcune università basta superare un certo punteggio, per altre vi è il numero chiuso e dunque una graduatoria nella quale rientrare con il proprio punteggio

 

Quali sono gli argomenti su cui vertono le domande del test?

Logica, comprensione del testo, cultura generale, matematica, inglese

 

Come prepararmi al test?

Esercitarsi con i test degli anni precedenti disponibili online, con test simili per argomento che puoi trovare su internet ed eventualmente comprando un volume di Alpha Test o simili

 

Qual è il programma di studi?

Il primo anno si studia Matematica generale, Ragioneria, Diritto privato, microeconomia e altre. Il secondo anno Matematica finanziaria, Diritto pubblico, Statistica, Macroeconomia e altre. Il terzo anno Diritto commerciale, Statistica economica e altre. Per gli altri indirizzi e per gli atenei diversi da Catania vi sono delle differenze minime

Durante questo corso di studi, ci sono dei tirocini da frequentare? Se sì, in cosa consistono?

Il tirocinio curriculare di 150 ore è obbligatorio. Si tratta di uno stage svolto senza ricevere compenso in un’azienda o un ente scelto dallo studente in modo autonomo o tra le opportunità offerte dall’università, ma comunque svolgendo attività inerenti al settore economico. È simile ad un lavoro part-time, perché occupa circa 4-5 ore al giorno. In alternativa è possibile svolgere dei seminari organizzati dall’Ateneo, per un totale di cfu equivalenti a quelli che si ottengono con il tirocinio

La frequenza alle lezioni è obbligatoria?

No

E dopo la laurea? (sbocchi lavorativi, abilitazione alla professione )

Sarà possibile intraprendere una carriera nel settore bancario o aziendale, diventare consulente aziendale o del lavoro, iniziare una carriera nel settore pubblico. In alternativa, per una maggiore specializzazione e per ambire ad una migliore carriera, è possibile continuare gli studi con i due anni di Laurea Magistrale (necessaria anche per fare il commercialista)

 

Ci sono sedi universitarie migliori di altre?

Sì, sebbene a mio parere non vi siano reali differenze nella preparazione degli studenti. Vi sono sedi che godono di una maggiore credibilità (si pensi alla Bocconi tra le private o alla sede di Modena tra le pubbliche), anche se la preparazione degli studenti è praticamente la stessa. Le differenze riguardano poi, ad esempio, il diverso grado di internazionalizzazione e la velocità con cui si trova lavoro dopo la laurea. Bisogna dire che alcuni fattori che rendono una facoltà di Economia migliore di un’altra non dipendono dall’Ateneo, ma dal contesto: se un neolaureato vuole lavorare in azienda, avrà più possibilità in Emilia, piuttosto che in Sicilia.

In media gli studenti riescono a laurearsi in tempo a questa facoltà? (Risposta con alma laurea)

– Mediamente, a livello nazionale ci si laurea in 4,3 anni. A Catania mediamente in 5,9 anni.

Che differenze ci sono tra Economia ed Economia Aziendale?

Le differenze sono minime. In Economia vi sono più materie di carattere teorico, in Economia aziendale più materie di carattere pratico ed aziendale (ad esempio si studia Marketing), ma sono davvero pochi gli esempi. Al massimo, in un indirizzo si può trovare una materia che nell’altro è divisa in due parti o viceversa. Ovviamente, sebbene spesso le materie siano uguali, tra un indirizzo e l’altro, i professori cambiano e con loro varia anche la difficoltà della materia.

La sede di Catania è sufficientemente buona?

La mia esperienza è stata positiva. A mio parere la laurea triennale a Catania ti garantisce una preparazione di qualità almeno pari a quella delle altre sedi (anche private), però diminuiscono le opportunità di fare un Erasmus (vi sono meno posti delle altre università) e i collegamenti con il mondo lavorativo sia pre che post laurea (altre sedi sono meglio organizzate in tal senso). Qualcuno pensa poi che i professori dell’Ateneo catanese siano più legati ad una visione vecchia dell’università e ti facciano faticare maggiormente per farti passare un esame, in realtà è possibile laurearsi in tempo (nei tre anni). Basta volerlo.

È necessaria la Laurea Magistrale (i due anni ulteriori) ?

Il mio punto di vista è che sarebbe meglio conseguire una laurea magistrale se si vuole fare carriera in azienda o acquisire competenze specifiche. Purtroppo la triennale non ti dà le conoscenze sufficienti per lavorare in settori specifici (finanza, marketing, etc). È sufficiente, invece, se si vuole intraprendere una carriera come consulente del lavoro o nel settore pubblico (spesso serve però un voto di laurea abbastanza alto)

Annunci