Lingue e Culture Europee, Euroamericane e Orientali

ParlaMente Vi informa che le seguenti informazioni sono date da uno studente/un laureato in Lingue e Culture Europee, Euroamericane e Orientali alla facoltà di Catania, attualmente al secondo anno di Laurea Magistrale in Lingue e Letterature comparate curriculum euro-mediterraneo.

Se alla fine della lettura avrai altri dubbi o curiosità, puoi scriverci all’indrizzo parlamenteprogetto@gmail.com

La nostra associazione curerà di inoltrare la tua richiesta a chi di interesse, che si preoccuperà di offrire ulteriori chiarimenti.

 

Qual è la durata del corso in Lingue e culture europee euroamericane e orientali (L-11)?

La durata del corso di studi ivi menzionato è di tre anni. Possono far seguito altri due anni di Laurea Magistrale. E, se si è appassionati e curiosi, si può intraprendere la strada della ricerca attraverso due modi: il Dottorato di ricerca (DdR) o il Philosophiae Doctor (PhD), i quali permettono di intraprendere la carriera accademica.

Nel mio caso specifico, ho conseguito la laurea triennale in Lingue e culture europee euroamericane e orientali e adesso frequento la Laurea specialistica in Lingue e letterature comparate, curriculum Euro-mediterraneo in quanto studio la lingua araba e il curriculum è costruito ad hoc.

Quali sono le sedi in cui questo indirizzo è attualmente (anno 2018-2019) presente in Italia? 

La maggioranza degli Atenei italiani offre questo percorso di studi: Catania, Messina, Napoli, Torino, Venezia etc…

Tra queste ci sono sicuramente delle università d’eccellenza, quale per esempio è Venezia per la sua storicità e per la sua vasta offerta.

 

Qual è la modalità di accesso a questa facoltà universitaria?

E’ previsto un test selettivo, a mio avviso, abbastanza semplice. Ogni Ateneo sceglie la propria modalità di accesso e di formulazione del test. Nonostante ciò, conosco Atenei in cui non vi è un test selettivo, ma accesso libero a qualsivoglia studente che proviene indifferentemente da licei, istituti tecnici e professionali. Il test per lingue di solito è articolato in due parti: una parte contiene domande di cultura generale, che ovviamente ricoprono diversi ambiti (es. storico, letterario etc.) e domande di logica. Una seconda parte che attesta il grado di conoscenza linguistica di almeno una lingua “europea” che può essere l’inglese, il francese o lo spagnolo.

L’Ateneo sceglie delle soglie minime in termini di punteggio entro le quali determinare l’accesso o meno al corso di studi. Può capitare che si riesca a ottenere un punteggio sufficiente per l’intera prova tale da essere ammessi ma che, magari, la parte linguistica risulti avere delle insufficienze. L’Università di Catania ti permette comunque di accedere, ma di colmare il prima possibile un “debito” la parte linguistica insufficiente.

Durante questo corso di studi, ci sono dei tirocini da frequentare? Se sì, in cosa consistono?

Sì, il corso prevede dei tirocini inseriti sotto la dicitura “attività utili per l’inserimento nel mondo del lavoro”. Di solito si tratta di enti già convenzionati con l’Università, ma in altri casi, quando ritenuto opportuno e possibile dai servizi autorizzati e competenti, si può addirittura chiedere di convenzionare un ente di propria conoscenza, che sia una scuola, un’azienda, università italiane o estere, servizi di tutoraggio etc.

Consiglio vivamente di saper sfruttare bene e a proprio vantaggio questa occasione, scegliendo enti che possano rispecchiare e alimentare le proprie inclinazioni.

La frequenza alle lezioni è obbligatoria?

– Questa è una domanda che richiede un po’ di delucidazioni in merito.

Ogni Ateneo sceglie se rendere le proprie lezioni a frequenza obbligatoria o no. Quando mi immatricolai io, le lezioni erano a frequenza obbligatoria, l’anno precedente invece no. Quindi, come potete ben capire, la situazione varia di anno in anno per cui bisogna sempre tenersi aggiornati con il sito dell’Ateneo di riferimento.

A tal proposito voglio esporre la mia opinione. Credo fortemente che una lingua non possa essere studiata senza l’aiuto di un madre lingua e senza frequentare le lezioni frontali. E’ IMPENSABILE! Perciò, anche se il vostro Ateneo non richiede la frequenza, voi andate a lezione. E’ davvero indispensabile! Trust me!

E dopo la laurea? (sbocchi lavorativi, abilitazione alla professione )

Abbiamo già detto che il percorso triennale, di solito viene rimpolpato dalla Laurea Magistrale, indispensabile ai fini della abilitazione all’insegnamento e/o al dottorato di ricerca.

Circa l’abilitazione all’insegnamento, purtroppo, c’è poca chiarezza da parte del Miur; bisogna attendere per capire bene quali sono i requisiti utili per il concorso (i famosi 24 cfu…).

Si può anche scegliere di non intraprendere la carriera scolastica e accademica e procedere con un master. Gli sbocchi sono davvero ampi: traduttori in ambito editoriale, legale ed economico; interpreti; guida turistica, general manager, assistente di volo, export/import etc.

In media gli studenti riescono a laurearsi in tempo a questa facoltà? (Risposta con alma laurea)

Secondo Almalaurea, la maggioranza degli studenti di lingue sono donne. Il 60% porta a termine un corso triennale impiegando in media 5 anni. Non fatevi scoraggiare: io e molti altri colleghi abbiamo impiegato 3 anni esatti.

Quante lingue possono essere studiate in un corso di laurea triennale? 

Al solito, il parametro varia in base all’Ateneo. Comunemente si possono scegliere da un minimo di 2 lingue a un massimo di 3.

Spesso a due lingue europee viene associata una lingua orientale es. cinese o arabo. Difficilmente in un corso di laurea triennale si accostano due lingue difficili come il cinese e l’arabo. Se lo fate, siate tenaci da mantenere i ritmi ben saldi per entrambe le lingue, altrimenti avete sprecato tempo. Non farete bene né l’una né l’altra.

E’ davvero troppo difficile la lingua araba?

Sì è una lingua molto complessa, in tutte le sue mille sfaccettature. Ma sono convinta che niente è davvero difficile se c’è la passione a far da motore.

Non fatevi scoraggiare dalle prime lezioni di lingua araba. Tanto studio e dedizione e inizierete a vedere tutto più chiaro…e ad avere qualche capello bianco in più (sigh!).

Annunci