Primarie Usa: il programma di Sanders in 5 punti

Nel testa a testa democratico abbiamo già analizzato il programma politico di Hillary Clinton. Oggi tocca allo sfidante e outsider di queste primarie, il senatore del Vermont Bernie Sanders. Continua a leggere

Primarie Usa: il programma della Clinton in 5 punti

Qualcuno le ha definite le primarie più incerte della storia d’America, tendenza confermata dai risultati dei primi confronti in Iowa e New Hampshire. Sicuro è che, da parte dei democratici e dei repubblicani, la tendenza centrifuga che in Europa non è ormai più un mistero si sta facendo sentire anche oltreoceano. Se da un lato infatti Trump cavalca l’onda della destra xenofoba, dall’altra l’outsider Bernie Sanders insidia da sinistra una Clinton altrimenti votata ad una sicura vittoria. Ma qual è la particolarità di questo duello progressista? Vediamo insieme cosa accomuna e cosa distingue i candidati dem alla Casa Bianca. Continua a leggere

The black fall: il prezzo del petrolio

Il nero sfila, certamente. Ma quando i capitalisti parlano di nero, non parlano certo di quali vestiti facciano sembrare più magri, bensì intendono il loro oro (nero, appunto) che oggi sta facendo dimagrire i portafogli delle grandi compagnie petrolifere. Ovviamente non siamo più nei tempi di Rockefeller, quando il grande magnate newyorchese controllava Cleveland e tutti i pozzi di estrazione più importanti del suolo statunitense arricchendosi a dismisura, e questo lo dimostra il recente crollo del prezzo del petrolio. Continua a leggere

Il declino industriale italiano e la sfida postindustriale

Le acciaierie di Piombino chiudono i battenti, il carbone del Sulcis smette di essere estratto, gli altiforni di Taranto cessano la loro attività e la FIAT emigra all’estero cambiando nome e diventando FCA. Questo è il disastrato quadro industriale italiano. Se a questo aggiungiamo anche la crisi che ha colpito le piccole e medie imprese del Nord-Est, vera espressione del miracolo industriale italiano, non possiamo che arrenderci di fronte all’inesorabile declino dell’industria italiana. Continua a leggere