Una muta per sordi

Nonostante il carico d’impegni dovuti alla vicende degli ultimi tempi, siamo riusciti a ottenere un’intervista con il protagonista indiscusso dello scenario politico italiano. Continua a leggere

Volta la carta, storia di una Storia dimenticata nel cassetto

Flick, giurista, politico e accademico italiano, ha avuto modo di affermare che «è più che mai necessario rileggere la Carta fondamentale prima di pensare a riscriverla come alcuni chiedono. Prima di domandarsi se essa è ancora attuale, ci si deve chiedere quanto è stata attuata.»

Continua a leggere

Esiste un 5 dicembre

Metà della nazione prese col proprio voto una decisione, metà un’altra. Eppure, dopo il 2 giugno 1946, l’Italia ha continuato a esistere. Forse se ne dovrebbero ricordare tutti coloro che, in questa lunga ed estenuante campagna referendaria per la riforma costituzionale in voto il 4 dicembre, preannunciano la fines dierum se dovesse vincere l’uno o l’altro fronte. Perché, non prendiamoci in giro, su entrambi gli schieramenti sono disposti fanti armati soltanto di vilipendio e catastrofismo, ai limiti del tragicomico. Continua a leggere

Referendum: cerchiamo di capirci qualcosa e altre considerazioni

In queste settimane, innescato dal “casus belli” delle trivelle, è cominciato (e la ritengo una cosa molto positiva) un dibattito sul tema del referendum. E’ utile? Il quorum è uno strumento giusto? Tratta le materie corrette? In questo articolo mi propongo di darvi una visione chiarificatrice di tutte queste tematiche. Continua a leggere