Il tramonto delle ideologie

“Tutti noi ce la prendiamo con la storia ma io dico che la colpa è nostra, è evidente che la gente è poco seria quando parla di sinistra o destra”.

Con queste parole comincia la canzone di Giorgio Gaber Destra-Sinistra, un’ironica critica alla mancanza di reali differenze ideologiche fra questi grandi schieramenti. Continua a leggere

Il pensiero fascista che l’ISIS vuole

Dover sopportare le uscite a gamba tesa di Salvini è una quotidiana via crucis. Se poi l’aspirante alter-Renzi fa anche piazza pulita nei sondaggi (rispetto alla media storica della Lega Nord, s’intende), si resta allibiti. Prima di tutto perché il populismo di destra che si sta diffondendo in Europa ha un retrogusto fascistoide alquanto sgradevole, ma c’è un’altra motivazione celata a cui non pensano neanche i leghisti, la quale ha a che fare con il bersaglio preferito in questo momento: l’Islam. Continua a leggere

La destra che non c’è

Quando, all’alba del XX secolo, il pittore iniziò a dipingere il quadro politico mondiale, scelse di adoperare principalmente due colori: il rosso, forte come il sangue, e il nero, scuro come il buio più profondo, ben tenendo in mente che nessuno dei due poteva mescolarsi con l’altro. Il risultato, ebbe modo di notare, fu un pasticcio. La differenza tra i due colori era troppo evidente e il contrasto ebbe un effetto disastroso, perforando la tela e rovinando per sempre la sua carriera. Non ci si dimentica tanto facilmente dei propri errori, e, per rimediare, decise di creare un colore nuovo, che attenuasse alla perfezione il rosso e il nero. Le nuove tinte diedero ai successivi quadri un aspetto diverso, migliore, rendendoli piacevoli da osservare, e semplici da ammirare. Continua a leggere

Destra e sinistra: informazioni per l’uso

Il clima è quello di guerriglia, com’è sempre stato, dal secondo dopoguerra ad oggi. Sinistra contro destra, destra contro sinistra. Si alzano barricate, si spara a zero sull’avversario politico, denigrandolo più sul piano personale che su quello dei contenuti. Accade da vent’anni con Silvio Berlusconi (in riferimento ad eventi che non abbiano rilevanza giuridica) o con Alessandra Mussolini, accadde con Marrazzo o Sircana. Continua a leggere