Edipo a Colono: la tragedia dell’ultimo

Qualche giorno fa, esattamente il 13 maggio, abbiamo festeggiato i quarant’anni dall’introduzione della legge Basaglia, che per la prima volta restituì il diritto di cittadinanza alle persone con disturbi mentali chiudendo gli ospedali psichiatrici. A questo penso quando siedo sull’antica pietra a vedere la rappresentazione classica di Edipo a Colono. Essa è infatti la tragedia dell’ultimo, dell’alienazione mentale, con protagonista un uomo di pubblico scandalo – assassino del padre e sposo della madre, con la quale ebbe quattro figli-fratelli – che andrebbe convenientemente allontanato dalla società. Come la comunità dovrebbe gestire quelli che (non sono gigli, ma son pur sempre figli vittime di questo mondo? I greci tracciano una strada da seguire e la imboccano, come sempre, secoli e secoli prima di noi. Ma non basta.

Continua a leggere