La scala social-sociale

Diverse volte abbiamo sentito parlare della scala sociale, detta altrimenti stratificazione sociale. La Treccani ci dice che “la stratificazione sociale è la condizione degli strati sociali, composti da individui o gruppi, collocati vicini o sovrapposti in una scala di superiorità o inferiorità relativa a seconda della ricchezza, del potere, del prestigio o di ciò che la società in cui vivono ritiene rilevante ai fini della distinzione sociale.”

Una domanda che è possibile porsi è: esiste una stratificazione nei social network? E se esiste, corrisponde alla scala sociale? Si può progredire in essa come nella società? Continua a leggere

Social Network: l’abito che fa il monaco

Pochissime persone leggono Newton, perché bisogna essere dotti per capirlo. Tutti però ne parlano.

Questa è una grandissima lezione che ci lascia Voltaire, quanto mai attuale. I social network sono senza dubbio l’elemento che caratterizza il nuovo millennio sotto il profilo sociologico. La letteratura in merito si sta sbizzarrendo di anno in anno, dividendosi fra chi descrive il fenomeno come l’avvento della fine dell’individualità e chi li presenta come il futuro della democrazia liquida. Come (quasi) sempre, la verità sta in mezzo. I social sono tanti, ma qui analizzerò solo Facebook, poiché è il più usato e quello che conosco meglio. Continua a leggere

Capitano Cristoforetti, la celebriamo noi!

Sembra essere sempre più una questione culturale: il popolo italiano non è minimamente in grado di celebrarsi, di darsi lustro. Cerca di minimizzare anche grandi avvenimenti che vedono coivolta la sua comunità nazionale. Eventi che, da Lampedusa al Brennero, potrebbero renderla fiera una volta tanto. Continua a leggere

L’Italia è una repubblica democratica fondata sull’‪#‎hashtag‬

I politici non fanno mai quello che promettono, sono bravi solamente a parlare: spesso si sente uscire questa frase dalla bocca di molti italiani. Constatazione alcune volte veritiera, altre volte affrettata. Ma siamo proprio sicuri che i nostri politici siano bravi a parlare? In questo pezzo faremo un (deprimente) viaggio tra i tweet, le note e le dichiarazioni dei nostri governanti. Continua a leggere