Le 10 (+1) cose che hanno caratterizzato il 2017

Come ogni anno, ParlaMente vi propone una veloce carrellata sui principali eventi (e non solo) che hanno segnato il mondo, l’Italia e il territorio siciliano. Cominciamo subito:

Continua a leggere

Combattiamo, mia Libia

Ultimamente l’occhio di bue della stampa internazionale, ma soprattutto italiana, è puntato sulla Libia: testate giornalistiche varie e telegiornali di ogni sorta si sono dedicati, senza lasciare a casa allarmismi e clamori, alla presenza dello Stato Islamico sulle cose del sud-Mediterraneo e ai possibili pericoli che quest’ultimo potrebbe comportare per l’Italia. Una delle teorie più diffuse è quella secondo la quale l’ISIS si sia impadronito di questi territori per facilitare possibili attentati al Bel Paese e all’Europa meridionale in generale: del resto dichiarazioni come “conquisteremo Roma” lasciano ben poco all’immaginazione. Chi monitora la calda situazione libica, però, afferma che per l’ISIS non è tutto oro nero quello che luccica: gli analisti ritengono che, seppur le circostanze non debbano essere né sopravvalutate né sminuite o minimizzate, le cellule dello Stato Islamico ivi presenti non siano composte da più di un centinaio di militanti. Continua a leggere

Unione Europea: non pervenuta

Come spieghereste ad un bambino di dodici anni il concetto di Unione Europea? Quali parole utilizzereste con un vostro figlio o fratello minore, che magari si approccia per la prima volta a nozioni di educazione civica o geografia politica, per spiegare in linea generale l’Unione Europea? Continua a leggere