La guerra in Siria: il conflitto ai giorni nostri

La guerra in Siria è iniziata nel Marzo 2011 sull’onda della Primavera araba. Quattro ragazzi su un muro a Derea hanno scarabocchiato “è il tuo turno, dottore”, intendendo che sarebbe toccato ad Assad quello che stava accadendo a Mubarak in Egitto, a Ben Ali in Tunisia e presto a Gheddafi in Libia. La popolazione manifestò chiedendo la scarcerazione dei quattro ragazzi, ma Assad rispose alle proteste sparando ai manifestanti. A ogni funerale, una manifestazione e altri morti: inizia così una guerra che dura ancora oggi e che è definita il conflitto più grande dalla seconda guerra mondiale.

Continua a leggere

La guerra in Siria: dalle origini allo scoppio del conflitto

La Siria è uno Stato del Vicino Oriente, la cui capitale è Damasco. Confina a nord con la Turchia, a est con l’Iraq, a sud con la Giordania e a ovest con Israele e Libano. Sempre a ovest si affaccia sul Mar Mediterraneo. La sua posizione è strategica perché il suo attraversamento è obbligato se via terra si vuole trasportare all’Europa gas e petrolio dalle regioni dell’Arabia Saudita. Continua a leggere

L’altro aspetto della Siria

Ormai vive da un po’ di anni in Italia, ma le sue emozioni, i suoi ricordi e il suo cuore sono piantati saldamente in una terra in cui non può più vivere, una terra che lascia un sapore dolce nella sua bocca ed esala profumi orientali. I suoi ricordi ci trasmettano a pieno la nostalgia che reca con sé e la gioia nel raccontarci non di un’atmosfera devastata, logorata e sanguinante per la guerra, ma un’altra realtà da quella che i media ci tratteggiano con vocaboli aspri, forti e intrisi di violenza. Questi sono i ricordi di una ragazza di nome Fatten, nata in Grecia, cresciuta in Siria e risiedente qui in Italia con la sua famiglia. Continua a leggere